Il medico risponde

Il Medico Risponde è un servizio che New Penta mette a disposizione dei propri pazienti interessati a porre dei QUESITI RELATIVI AL METODO PENTADIET.

Risponde alle vostre domande il Dottor Danilo De Santis, Medico Chirurgo Specialista in Scienza dell’Alimentazione.

Invia quesito

Compila il seguente modulo (* campi obbligatori)

 

Cerca tra le domande



Buongiorno dottore, si possono mangiare il cavolfiore i broccoli e il cavolo romano?grazie

Assolutamente no

Buongiorno
Vorrei sapere se farmaci come
Xanax compresse e EN in gocce alterano la chetosi

Assolutamente no

Buonasera dottore,
ho cominciato lo step 1 dal primo aprile, senza mai sgarrare. Il giorno di Pasqua però temo che non potrò esonerarmi dal lauto pasto, portando le buste. Se dovessi mangiare a pranzo, cosa succede ai fini della dieta? Come posso poi rimediare?
Grazie.

Blocca la chetogenesi che riprendera’ dopo 3 o 4 giorni ; il Suo peso si stabilizzera’ e la resa energetica  da  minore ossidazione lipidica fara’ registrare un calo ponderale mensile inferiore rispetto a quello che avrebbe ottenuto rispettando integralmente il protocollo nutrizionale

Buonasera dottore cortesemente mi dice se nel primo step di dieta penta si può mangiare l’insalata e se sì quale?ed il cavolo verde? La ringrazio anticipatamente

L’insalata si puo’ mangiare avolonta’ :bietole,cetrioli,cicoria,finocchio,fiori di zucca,funghi crudi,germogli di soia,indivia,lattughino verde,ravanello,rucola,sedano,sedano-rapa,spinaci,valerianella,zucchine.Il cavolo verde non e’ concesso

Buonsera dottore,
Le premetto che non sono andata da un dietista e da pochi giorni sto studiando questa dieta iperproteica.
Dopo la gravidanza, non sono più riuscita ad eliminare i kili in eccesso.
Sono farmacista, sono alta 170cm e peso 63 kg.
Cammino un’ora circa tutte le mattine ed il mio grosso problema è la cellulite, la stasi venosa e il grasso addominale. Non mi piaccio. Vorrei tornare in forma ma con la sola dieta equilibrata non riesco.
Crede che potrei intraprendere questo percorso?

Assolutamente si: si faccia seguire da un medico che utilizza il protocollo nutrizionale Pentadiet della ditta New Penta

Buongiorno , ho iniziato oggi lo step 1. devo fare 15 giorni con 3 prodotti.
La pasta si puo’ condire con pesto oppure filo d’olio e parmigiano ?
grazie Simona

Assolutamente no: solo con poco olio extravergine di oliva , massimo un cucchiaio; il parmigiano non si puo’ aggiungere perche’ ha un contenuto lipidico, pari a quello dell’olio ed e’ un controsenso ossidare lipidi con la dieta e reintrodurli con i condimenti.Il pesto peraltro e’ realizzato con pinoli che contengono  lipidi aggiuntivi

Buongiorno Dottore, sono venuta a conoscenza di questi prodotti , tramite il mio medico. Ho 56 anni, peso 70Kg e sono alta 167. Assumo Lansoprozolo mg 15 due volte al gg per reflusso gastrico, propafenone 150 mg per tachicardia sovraortica parossistica e ho assunto per 6 mesi cortisone per poliposi nasale.
Vorrei sapere se i vostri prodotti, possono interagire con le mie patologie.
Grazie.

Assolutamente no

Salve sto assumendo penta bios. So che non posso scaldarle…è cosi?
Inoltre…potrei aggiungerci un caffe nel mezzo? Mi risultano molto dolci e lo preferirei con un caffè amaro dentro…
Grazie

No deve assumerli  a temperatura ambiente e non introdurre bevande calde : sono batteri pro biotici , con il calore li ucciderebbe

Buongiorno.
Dopo una perdita di peso di 12kg in 2 mesi, questa settimana sono passata alla fase in cui posso mangiare i 2 pasti (pranzo e cena) “liberi” e invece colazione e le 2 merende con i prodotti Penta. Dovrei perdere ancora 5-6kg. Da una settimana la perdita di peso si è completamente fermata. Quale può essere il motivo?
Grazie mille.

Si sta sbagliando, ha bloccato la chetogenesi controllata, ritorni allo step 2 altrimenti i chili non li perde !

Buonasera Dottore,
Dopo aver perso con grande soddisfazione 22 kg in step 1 e 2 a dicembre scorso mi sono fermata.
Ora ne avrei altri 15 kg da perdere ,sono alta 1.60 x 96kg di peso attuale. Il medico che mi segue mi fa ripartire dallo step 1 e 2 e fin qui va bene. La mia incognita rimane l esercizio fisico che x mera pigrizia nn ho mai iniziato e a qs punto ne ho estremo bisogno , solo che x il tipo di lavoro che svolgo potrei solo alla sera frequentare palestra o piscina,di fatto compromettono seriamente il mio calo di peso se svolgo tali attività alla sera?
Grazie

Assolutamente si : l’attivita’ fisica serale comporta stress biomeccanico muscolare ed attiva l’asse neuroimmunoendocrino HPA ( ipotalamo ipofisi surrene) con incremento del cortisolo,  che dermina  incremento plasmatico di glucagone e quindi  della produzione epatica di glucosio, che ,introdotto nel torrente circolatorio determina  aumento della concentrazione plasmatica della insulina e blocco  della ossidazione lipidica e con essa della produzione epatica di corpi chetonici , alias “chetogenesi controllata ” indotta dalla dieta con prodotti ipoglucidici-normoproteici New Penta

Salve
Avrei bisogno di un informazione. Mia moglie di 40 anni è stata operata di glioma di basso grado e pare che L intervento sia andato bene. Anche se L esame istologico conferma un glioma di basso livello con rimozione radicale chirurgica, il neurooncologo vuole fare una profilassi con compresse di temodal. Mia moglie ha qualche kilo in piu circa 6 e soprattutto concentrati a livello addominale pertanto esiste un alto rischio di iperinsulinemia che correla negativamente con qualsiasi tipo di neoplasia. Lei ritiene che possa essere svolta da mia moglie la dieta penta? Grazie per la sua collaborazione

Assolutamente si :limita contestualmente l’effetto warburg correlato al consumo di carboidrati ( le cellule neoplastiche utilizzano carboidrati con glicolisi citoplasmatica anaerobica ; siffatto processo biochimico e’ incrementato di 280 volte nella cellula neoplastica :pertanto e’ consigliabile che il paziente oncologico assuma pochi carboidrati e piu’ lipidi e proteine ( con aminoacidi non glucogenetici)

Buonasera, ma è possibile aver un ciclo con un ritardo di 45 giorni visto che sto seguendo step 1 da 21 gg?
Inoltre il ciclo può determinare un aumento di peso?
Grazie

Probabilmente e’ in sindrome pre-menopausale ,atteso che non conosco la sua eta':durante il ciclo , ed in particolar modo nella fase ovulatoria, e’possibile un incremento del peso corporeo, in ragione dell’ incremento del suo  contenuto idrico  , determinato dal  picco  secretivo di ormoni   estrogeni .