⚠️⚠️⚠️  IMPORTANTE | CAMBIO COORDINATE IBAN dal 15 APRILE 2021 >>> CLICCA QUI

Il medico risponde

Il Medico Risponde è un servizio che New Penta mette a disposizione dei propri pazienti interessati a porre dei QUESITI RELATIVI AL METODO PENTADIET.

Risponde alle vostre domande il Dottor Danilo De Santis, Medico Chirurgo Specialista in Scienza dell’Alimentazione.

Fai una domanda



Senza questo consenso, sarà impossibile fornirti i prodotti o le informazioni richiesti

Cerca tra le domande

Ha inizio gravidanza se si è nel 3 step quindi colazioni è merende si possono continuare ad assumere o è meglio sospendere perché potrebbero creare problemi

<p>Personalmente sono favorevole alle Sue valutazioni riferite al terzo step ,atteso che i prodotti nutrizionali New Penta limitano il carico glucidico che talora riveste fattore di rischio induttivo del diabete e della obesita' gravidica , specialmente se la gestante ha familiarita' obesogena-diabetica; ovviamente la chetogenesi e' interrotta e i prodotti nutrizionali qualora assunti regolarmente inducono "in parte " neoglucogenesi da substrato energetico proteico ,(ovvero sintesi di glucosio da proteine),e danno anche " in parte "un contributo significativo al bilancio azotato sia della gestante ,sia del nascituro.</p>

Buonasera dott sono Valentina Assumo patoxetina 20 mg al di da più di 20 anni.ho 45 anni .So che alcuni aminoacidi tra cui ol triptofano sono sconsigliati con paroxetina, i prodotti penta a parte i gum ne contengono?ci sono controindicazioni?

<p>I prodotti New Penta contengono proteine pre assimilabili con catene aminoacidiche estratte dal siero di latte, dai cereali, dai legumi ,dall'uovo .Nei predetti substrati alimentari e' ricompreso ovviamente anche il triptofano, come ,del resto, l'omonimo aminoacido e' contenuto nelle proteine di origine animale ( carne, pesce ,uovo) ; sarebbe quindi "paradossale" che la terapia con paroxetina fosse incompatibile con la "necessaria nutrizione proteico energetica umana , fatta di proteine origine naturale di elevato valore biologico " . In realta' la controindicazione sussiste solo se contemporaneamente viene assunto l'aminoacido triptofano isolato e non incluso in catene aminoacidiche proteiche.Stante quanto sopra si conclude che Lei puo' tranquillamente assumere prodotti nutrizionali New Penta, unitamente alla paroxetina ,nel dosaggio di 20 mg al di.</p>

Sono in fase 1 da 7gg. Nessuno sgarro. Ho preso il pacco da 20 gg. Sto seduta per la maggior parte del tempo per via del lavoro e soffro di tiroide di hashimoto. I primi 2 gg ho fatto tanta pipi ed avuto mal di testa. Però il mio peso non scende. Come mai? Ho provato con dieta mediterranea, low carb ed ora penta.

<p>I sintomi che ha descritto ,occorsi in seconda giornata, sono correlabili all'introduzione di prodotti nutrizionali ipoglucidici-ipolipidici-normoproteici, che ,di fatto, costituiscono uno "stressore metabolico " costringendo l'organismo ad utilizzare i lipidi di deposito trasformandoli in corpi chetonici: in particolare il Suo sistema muscolare deve essere movimentato quotidianamente, anche per breve tempo, atteso che Lei riferisce di stare molto tempo seduta, poiche' costretta da motivi di lavoro ; naturalmente la sintomatologia cefalalgica da Lei descritta e' solo funzionale ,e scompare progressivamente continuando a dieta.Per quanto attiene la tiroidite di Hashimoto, se evidenzia al controllo valori ormonali eutiroidei ( Ft3-Ft4-Tsh),siffatta patologia non determina alcuna influenza sulla velocita' di ossidazione lipidica e sul metabolismo dei corpi chetonici: in caso contrario la tiroidite va debitamente curata assumendo terapia ormonale sostitutiva. Il calo ponderale da lei contestato, puo' essere palesemente "non subito" apprezzabile (atteso che il plateau di ossidazione lipidica si concretizza mediamente entro 15 giorni dall'inizio della dieta) e manifestarsi dopo alcuni giorni dall'inizio della nutrizione chetogenetica. Comunque ,nel caso di specie, allo scopo di velocizzare l'ossidazione lipidica, posso darLe i seguenti consigli comportamentali:</p><p>assumere una abbondante quantita' di acqua ,oltre i 2 litri al di -interrompere il consumo del sale da cucina e utilizzare sale iposodico del tipo NOVOSAL -evitare per almeno 5 gg di consumare il pasto serale con prodotti nutrizionali New Penta e mangiare solo vegetali consentiti in primo step (sono descritti a pag 4 del catalogo New Penta, consultabile sul sito Pentadiet.it)-effettuare una blanda attivita' fisica (non serale) del tipo "passeggiata a passo svelto " per almeno 30 minuti al di-effettuare la mattina esercizi di High- Intensity -Interval Training per almeno 15 minuti prima di colazione ( digiti su Google :High Intensity Interval Training You Tube e trova i video con gli esercizi da compiere).</p>

e' compatibile la dieta new penta con un infarto avuto 2 anni fa?

<p>Assolutamente si </p>

Buongiorno, leggendo le varie risposte riguardanti la linea blu e/o Fornodiet, ho notato pareri contrastanti fra loro in merito alle quantità che si possono assumere al dì. C'è chi scrive che si può assumere 1 solo prodotto fornodiet e chi dice che se ne possono assumere anche di più senza alcun problema. La stessa cosa vale per i prodotti linea blu. Ora la questione mi pare ovvia: si crea molta confusione ed incertezza nel leggere risposte diametralmente opposte da esperti dottori facenti parte della stessa azienda. Specie in STEP 1 che è l'inizio di un percorso, si ha bisogno di certezze per cui vorrei sapere cosa é previsto e consigliate in merito all'assunzione di tale prodotti anche in contemporanea nello stesso giorno: quanti fornodiet al giorno, quanti linea blu al giorno, se un prodotto esclude l'altro o se ne può assumere 1 fornodiet e 1 blu al giorno. Grazie Cordiali saluti

<p>I preparati linea blu si contraddistinguono per venire incontro alle esigenze del paziente:si tratta di preparati adatti ad un regime alimentare senza glutine, oppure vegetariano, o ancora di preparati arricchiti di acidi grassi Omega-3 e Omega-6.;in particolare ,i pasti sostitutivi della Linea Blu ,arricchiti in omega-3 e omega-6 hanno le medesime caratteristiche di quelli della linea Forno-Diet, ma posseggono un grammo in piu' di acido linoleico(ac grasso poliinsaturo omega-3)e 0,1 gr di acido linolenico .Entrambi, quindi, sono acidi grassi essenziali contenuti nei prodotti di Linea blu in rapporto 1:10: in ultima analisi i prodotti di linea blu possono essere assunti per le esigenze sopra enunciate ,su supervisione del sanitario referente, anche in quantita' di uno o due pasti sostitutivi (tenendo in particolare presente che quelli arricchiti di acidi grassi omega3- e omega-6 ,forniscono un apporto calorico lievemente maggiore, rispetto a quelli di linea rossa ,per il maggiore contenuto di acidi grassi, che notoriamente hanno un valore energetico di 9 kcal al grammo , praticamente piu' che doppio ,rispetto a quello delle proteine e dei carboidrati che e' di 4 kcal al grammo) . I pasti sostitutivi Forno Diet sono stati progettati per dare maggiore palatabilita' e flessibilita' al programma Multifasico New Penta:il consiglio di utilizzare un pasto sostitutivo Forno Diet al giorno e' correlato alla sua funzione di "spezza-fame" da assumere in qualsiasi momento e piu' volte nella giornata , in quanto divisibile , in quanto, per esempio, puo' essere rappresentato da grissini, oppure crostini, oppure fette tostate ;pur tuttavia ,non e' esclusa la possibilita' di utilizzo di due pasti sostitutivi interi del tipo Forno-Diet , qualora siano assunti quale pasto unico e non frazionato, oppure di un pasto frazionato e di uno intero ( aspetto di flessibilita' nutrizionale del programma multifasico New Penta ) .Ovviamente il paziente deve assumere tutti i pasti sostitutivi indicati e concordati con il sanitario referente ,e da lui prescritti: il percorso nutrizionale impostato in chetogenesi per l'appunto "controllata" deve essere necessariamente seguito da un sanitario ,escludendo a priori la possibilita' che il paziente si possa auto-somministrare i prodotti di linea Blu e Rossa ( ivi compresi i Fornodiet) in quantita' standardizzate.</p>

Buongiorno step 1 gli agretti sono concessi?

<p>No non sono concessi perche' non ricompresi nell'elenco delle verdure 1 step che puo' consultare a pag 4 del catalogo elettronico pubblicato sul sito Pentadiet.it</p>

Salve volevo sapere se posso fare questa dieta se sto assumendo aldactone da 25 mg due compresse al giorno,mi è stata prescritta per la peluria. Grazie. Buona giornata

<p>Lo spironolattone ,principio attivo del farmaco con denominazione commerciale Aldactone,e' un diuretico risparmiatore di potassio (cioe' promuove il riassorbimento tubulare renale del potassio e l'eliminazione del sodio):qualora lo assuma, la dieta chetogenica e' compatibile, ma deve utilizzare una sola bustina di Pentacal al giorno anziche' due : trattasi di un integratore salino multi- vitaminico e multi- minerale che obbligatoriamente deve assumere giornalmente durante la dieta , particolarmente ricco di potassio ;ovviamente poiche' assume quotidianamente Aldactone ,dovrebbe controllare periodicamente la potassiemia plasmatica, stante il sopra citato meccanismo di azione renale del farmaco .</p>

Quale tipo di latte ai può bere nello atep 2?

<p>Nessun tipo di latte, ivi compresi quello di soia e di mandorla ,poiche' il latte vaccino contiene lattosio (carboidrato del latte) ,mentre quelli di soia e di mandorla contengono una minima percentuale di carboidrati :in chetogenesi controllata step 2 ,l'assunzione di alimenti contenenti carboidrati ,anche in minima percentuale ,stimola la secrezione di insulina pancreatica e blocca la produzione di corpi chetonici </p>

Buongiorno. Ho iniziato da pochi giorni con lo step 1. Va tutto bene ma nel frattempo il medico mi ha prescritto le statine per il colesterolo. Possono inficiare la dieta e la chetosi?

<p>Le puo' assumere tranquillamente non interferiscono con la chetosi </p>

Buongiorno dottore. Purtroppo soffro di problemi intestinali non indifferenti quali gastrite, colite, esofagite ed ernia iatale. Mi sono appena arrivati i vostri prodotti. È possibile che mangiando un solo biscotto mi abbia scatenato delle coliche terribili? Aspetto con ansia una sua risposta. Grazie

<p>Non lo ritengo possibile : applico da anni il protocollo nutrizionale New Penta e non e' mai accaduto che un paziente ,dopo l'assunzione di un biscotto, avvertisse terribili dolori addo minali . I problemi gastroinestinali da Lei riferiti non controindicano l'assunzione dei prodotti nutrizionali New Penta ;Le consiglio di assumere un farmaco denominato Digerent (principio attivo Trimebutina) ,utile nel sedare le discinesie funzionali del tratto gastrointestinale nella seguente posologia: una cps a colazione, 1 cps a pranzo e 1 cps a cena ; ovviamente continui tranquillamente l'assunzione dei prodotti New Penta.</p>

BUONGIORNO HI 53 ANI E SONO IN SOVRAPPESO ,SONO ALTA 1,70 E PESO 130 KG . SONO STATA OPERATA NEL 2018 ,MI HANNO MESSO UNA VALVOLA MECCANICA , VALVOLA TRICUSPIDE, PRENDO IL CUMADIN E VOLEVO SAPERE SE POSSO E SE MI CONSIGLIATE QSTA DIETA , GRAZIE FEDERICA CONTINI

<p>Non e' in sovrappeso e' gravemente obesa ( pesa 130 Kg!!) La dieta la deve assolutamente intraprendere : tuttavia deve assumere solo le verdure consentite per la terapia con coumadin : in proposito si legga l'opuscolo che trova su internet " a Tavola con il Coumadin"</p>

si può assumere il prodotto pentacal plus se allatto? la mia bimba ha 11 mesi e allatto pochissimo.

<p>Lo puo' assumere tranquillamente </p>